Skip to Content

Un giorno d’estate sulle Alpi italiane

A meno che tu non sia un appassionato escursionista o sciatore, la Valle d’Aosta, incastonata nelle Alpi italiane, non è sempre in cima alla lista dei luoghi “da vedere” in Italia.

Questa regione, per me, è una gemma nascosta e vale la pena di fermarsi per ammirare lo stupefacente paesaggio montano.

Dopo aver girato a lungo l’Italia, ho amato così tanto questa zona che ho deciso di farne la mia casa e ora risiedo nella città di Courmayeur, che vanta una vista spettacolare sul massiccio del Monte Bianco.

C’è così tanto da vedere e da fare; l’ideale sarebbe avere un paio di settimane da trascorrere qui. Se stai facendo una sosta durante un viaggio in Italia o se stai attraversando il confine attraverso il Traforo del Monte Bianco dalla Francia, questo articolo ti darà alcuni suggerimenti per trascorrere una giornata in città e nei dintorni.

Esci presto e goditi una passeggiata in uno scenario mozzafiato

Opzione 1: Val Veny

Val Veny

Se la visita avviene nella stagione estiva, uscire presto ti permetterà di evitare la folla e il caldo di mezzogiorno. Assicurati di portare con te dell’acqua, anche se ci sono molte fontanelle in tutta l’area per fare il pieno.

Se vuoi fare un’escursione più impegnativa con panorami mozzafiato, ti consiglio di andare in Val Veny. A circa 15 minuti di auto dal centro della città, è tutto ciò che immagini debba essere un paesaggio alpino.

Scendi a destra nella valle, supera il campeggio Hobo e poi, poco più avanti sulla destra, c’è un grande parcheggio. La passeggiata durerà dalle due ore e mezza alle quattro ore, a seconda della tua capacità di camminare.

Stai seguendo le indicazioni per il Lago Di Miage/ Lago Combal. Il percorso è ben segnalato e per lo più su superfici pavimentate, quindi è ideale per le visite con bambini. Anche se non si tratta di una mega escursione, c’è comunque una salita ripida, quindi è più adatta a chi è in forma.

Una volta arrivato al Lago Combal, ti aspetta una sorpresa. È una festa per gli occhi con tutti i suoi bellissimi colori e le acque glaciali cristalline. È davvero una cartolina perfetta e vale la pena di salire.

Se hai ancora energie, puoi percorrere un’altra breve ma ripida salita per affacciarti sul Lago Di Miage. Purtroppo questo lago glaciale non esisterà per sempre; si sta riducendo ogni anno, quindi è consigliabile prendersi il tempo per vederlo ora.

Opzione 2: Val Ferret

Val Ferret

Se non sei un amante delle salite ripide, la vicina Val Ferret ti permette di ammirare paesaggi spettacolari senza dover fare troppa fatica.

Anche in questo caso, a circa dieci minuti di auto dal centro della città. Il parcheggio principale può essere molto affollato in estate (è impossibile non notarlo quando si arriva al piccolo villaggio di Planpincieux), ma se ti alzi presto non dovresti avere problemi, e ci sono sempre altri posti auto più a valle se è affollato.

Il percorso della Val Ferret è pianeggiante, ma il fatto di trovarsi nel bel mezzo di una valle mozzafiato ti permette di avere molte opportunità di fare foto.

Ci sono anche alcuni ristoranti nella valle, quindi se senti il bisogno di fermarti per fare rifornimento, ci sono diverse scelte. Il ristorante Tronchey propone una deliziosa insalata di noci, barbabietole e pere che è un’ottima scelta per i vegani, i quali, forse senza sorpresa, sono tristemente poco serviti in una regione i cui punti fermi sono formaggio, pane e stufati di carne!

Se vuoi allontanarti dalla strada, c’è una bella passeggiata a destra che ti porta fino al piccolo borgo di Lavachey. Per il resto, il sentiero segue la strada che attraversa la valle e puoi decidere quanto andare avanti prima di tornare indietro.

La Val Ferret è anche un luogo in cui è facile passeggiare durante la stagione invernale, dato che i sentieri che costeggiano le piste da sci di fondo sono tutti ben curati e impacchettati.

Funivia Skyway Monte Bianco

Se non vuoi spendere troppo, vale la pena di fare un giro con la funivia Skyway Monte Bianco. Se non sei un escursionista, è un ottimo modo per vivere un’esperienza in un ambiente alpino elevato.

Ci sono due piattaforme: la prima è il Pavillon Du Mont-Frety, mentre la seconda, Punta Helbronner, si trova a 3.466 metri e offre una vista sul Monte Bianco e oltre.

La funivia stessa è rotante e ti permette di avere una vista panoramica a 360 gradi durante la salita.

Non è economico: 52 euro per un viaggio di andata e ritorno, ma la vista è davvero straordinaria.

Assicurati di visitare il Giardino Botanico Alpino Saussurea, a cui si accede dalla piattaforma del Pavillon. È uno dei giardini botanici più alti del mondo e offre la possibilità di vedere la diversità delle specie di flora e fauna alpina.

Rilassati alla fine di una lunga giornata nella Spa QC Terme a Pré-Saint-Didier

Qc Terme Pre Saint Didier

Dopo una lunga giornata trascorsa in piedi, quale modo migliore di concluderla se non rilassandosi in una grande spa all’aperto in una tranquilla cornice di montagna.

Le Terme QC, nel vicino villaggio di Pré-Saint-Didier, sono famose nella zona e si trovano a soli dieci minuti di auto da Courmayeur.

Non dimenticare di prenotare se ti rechi in visita durante l’alta stagione, poiché si tratta di un’attrazione molto popolare sia per i turisti che per gli abitanti del luogo. E giustamente.

Con oltre 40 attività termali diverse, c’è molto da divertirsi. Lo spazio esterno è impressionante, con una grande piscina principale e tante altre più piccole che la circondano. Ci sono molte saune, sale vapore e sale relax.

Rispetto ad altre strutture termali, a 45 euro a persona, offre un ottimo rapporto qualità-prezzo, e c’è anche un buffet gratuito, sano e semplice incluso nel prezzo.

Non ci sono limiti al tempo che puoi trascorrere nella struttura. Il prezzo d’ingresso ti permette di rimanere tutto il giorno se vuoi davvero rilassarti.

Dove mangiare

Huge Pizzas From Langolo Di Mel

C’è l’imbarazzo della scelta quando si tratta di mangiare a Courmayeur. È conosciuta come un centro gastronomico.

Tuttavia, il più delle volte si accompagnano a prezzi altrettanto gargantueschi. Non si può fare a meno di notare che si tratta di una città turistica molto costosa.

Se vuoi uno spuntino economico e allegro, recati a L’angolo di Mel sulla via del ritorno dal centro città alla stazione degli autobus. La pizza appena sfornata è disponibile tutti i giorni e un trancio grande costa solo 3 euro.

Se vuoi una pizza enorme a un prezzo ragionevole, allora puoi visitare la Pizzeria La Remisa. D’accordo, si trova vicino alla stazione degli autobus, ma i tavoli all’aperto offrono comunque una splendida vista sulle montagne e un servizio familiare e cordiale. Una pizza in due è più che sufficiente!

Se sei alla ricerca di qualcosa di più speciale e sei felice di camminare per quindici minuti dal villaggio fino al sobborgo di Plan Gorret, allora potrai gustare un’ottima cena al Ristorante Chalet Plan Goret. È un luogo molto frequentato anche dagli abitanti del posto, quindi di solito è necessaria la prenotazione.

Se non ti dispiace pagare un sovrapprezzo, ci sono molte opzioni di ristorazione disponibili quando cammini per la principale strada pedonale della città, Via Roma. È un luogo ideale per sedersi a gustare un Aperol Spritz e osservare la gente. Caffe Della Posta è una scelta popolare.

Quando visitare

Views Over To Courmayeur From Dolonne
Vista su Courmayeur da Dolonne

La stagione estiva va da metà giugno a metà settembre. I mesi di luglio e agosto sono i più affollati, quando la città ospita una pletora di escursionisti di più giorni che vengono qui per godersi le montagne circostanti.

La stagione sciistica invernale va generalmente da fine novembre a metà marzo (più tardi se la neve lo permette).

Al di fuori di questi orari, la città torna ad avere un’atmosfera sonnolenta e tradizionale da villaggio alpino. Se desideri una tranquillità totale, questo è il momento giusto per visitarla.

Tieni presente, però, che molti hotel e ristoranti chiudono in questi periodi, così come alcune attrazioni locali. Dovresti comunque riuscire a trovare un appartamento (e a un prezzo molto più basso rispetto all’alta stagione). Ci sono anche molte opzioni Airbnb.

Se hai intenzione di fare escursioni ma vuoi un periodo più tranquillo, la scelta migliore è quella di visitare l’inizio di giugno o la fine di settembre/inizio ottobre. Potresti non essere in grado di accedere a tutti i percorsi a causa della neve, ma di solito il tempo è abbastanza buono da permetterti di fare qualche passeggiata.

Arrivare a Courmayeur

Anche se c’è un buon servizio di autobus dal capoluogo della regione, Aosta, e durante la stagione sciistica sono in funzione bus navetta da Chamonix, nella vicina Francia, è più facile visitare la regione in auto.

C’è un parcheggio sotterraneo a prezzi ragionevoli proprio all’ingresso della città e, se sei disposto a camminare un po’, ci sono molte opzioni di parcheggio gratuito un po’ più lontano dal centro compatto. Non dimenticare che, per i parcheggi su strada, le linee blu indicano che si tratta di parcheggi a pagamento.

Non ci sono treni per Courmayeur e l’aeroporto più vicino è quello di Ginevra, in Svizzera, a circa un’ora e mezza di distanza.

Rate this post

Protect your trip: With all our travel experience, we highly recommend you hit the road with travel insurance. SafetyWing offers flexible & reliable Digital Nomads Travel Medical Insurance at just a third of the price of similar competitor plans.