Skip to Content

Escursione a Zagori – La regione più isolata della Grecia

Avventura a piedi a Zagori, Grecia: La Grecia è famosa per le isole cosmopolite, le acque azzurre e le spiagge sabbiose, ma molti dei luoghi migliori del paese rimangono sconosciuti e sono ben nascosti nelle profondità della terraferma.

Zagori, nella prefettura dell’Epiro, è sicuramente una di queste.

Curiosità sulla Grecia: questa magica regione è l’area più isolata della Grecia e ciò contribuisce notevolmente al suo magnetismo.

È indicativo il fatto che fino al ’74 gli abitanti di Vradeto, il più alto villaggio zagoriano, per raggiungere la strada più vicina dovevano camminare per quasi un’ora.

E intendo il 1974; l’umanità aveva già messo piede sulla Luna cinque anni prima!

Lago Del Drago
©Chris di Trip & Trail

I suoi quarantasei villaggi sono sparsi a ridosso delle montagne, accanto a gole profonde e all’interno di foreste vergini più frequenti nell’Europa centrale che in un paese mediterraneo.

Leggi anche: I migliori viaggi per le tue vacanze avventurose.

Un’antica rete stradale collega i villaggi, dove gli automobilisti devono spesso schivare i cani da pastore inattivi che giacciono in mezzo all’asfalto, ma l’unico modo per esplorare davvero lo Zagori è fare un’escursione.

Una vasta rete di sentieri è stata per secoli l’unico accesso a Zagori dal mondo esterno.

Gli abitanti del luogo la utilizzavano per commerciare i loro prodotti e i pastori per spostare le loro greggi su e giù per gli altipiani del Monte Tymfi.

Una vera avventura a Zagori richiede almeno una settimana e più di 100 km di cammino attraverso fitte foreste, alte vette alpine con laghi di montagna cristallini e gole abissalmente profonde.

Durante l’escursione, si avrà anche la possibilità di ammirare uno degli elementi architettonici più belli e iconici dell’Epiro: i tradizionali ponti di pietra ad arco, spesso legati a leggende e racconti popolari.

Megalo Papingo
©Chris di Trip & Trail

L’Epiro è anche la regione più piovosa della Grecia, e questo è uno dei motivi per cui numerosi fiumi e torrenti attraversano il territorio. Per ovviare a ciò, i mastri costruttori locali costruirono più di 160 ponti in pietra tra il XVIII e il XIX secolo.

Questi ponti ad arco sono considerati capolavori e reliquie dell’artigianato e dell’ingegneria tradizionale. Oggi solo 60 sono ancora in piedi.

Una vera e propria avventura a Zagori inizierà idealmente a Monodentri, l’ingresso della gola di Vikos, lagola più profonda del mondo in rapporto alla sua larghezza.

Questo incredibile ecosistema è uno dei percorsi più famosi della Grecia per una buona ragione.

Il fiume Voidomatis sul fondo della gola è l’ancora di salvezza del centro di Zagori. Supporta la flora e la fauna incredibilmente diverse della regione, che fa parte del grande parco nazionale del Pindo Settentrionale.

È sempre umiliante camminare per Vikos mentre si è circondati dalle sue imponenti scogliere.

Gola Di Vikos
©Chris di Trip & Trail

Alla fine della gola ci sono due possibilità: continuare a camminare lungo il Voidomatis ed esplorare prima i villaggi a nord oppure iniziare subito a salire verso Mikro Papingo, la porta del monte Tymfi e dei suoi altipiani alpini.

In ogni caso, un’escursione a Zagori non è completa senza aver visitato le praterie di Tymfi e, ovviamente, il lago del Drago, un’incantevole pozza creata da un ghiacciaio, a solo un’ora di cammino dal rifugio di Astraka e sicuramente uno dei paesaggi più belli della Grecia.

I sentieri prima o poi riportano alla pianura e ai villaggi del sud-Kipi con il maggior numero di ponti di pietra, tra cui l’iconico Kalogeriko con le sue tre arcate.

Anche Vradeto, con la sua famosa skala (sentiero lastricato fatto per gli abitanti del luogo per scalare una scogliera quasi verticale) e il vicino punto panoramico di Beloi meritano una visita prima di dirigersi verso ovest, attraversando diversi altri villaggi e terminando a Monodentri.

Questo è il modo migliore per incontrare Zagori, ma non l’unico. Rafting, sci di fondo in inverno, ciclismo. Tutto è possibile in questo paradiso isolato e in uno dei pochi habitat naturali incontaminati rimasti in Europa.

I suoi piccoli villaggi sono incantevoli e la seducente bellezza del luogo ha la capacità di imprimersi nella mente di ogni viaggiatore abbastanza fortunato da aver messo piede sul suo suolo.

Scritto da Chris di Trip & Trail

Rate this post

Protect your trip: With all our travel experience, we highly recommend you hit the road with travel insurance. SafetyWing offers flexible & reliable Digital Nomads Travel Medical Insurance at just a third of the price of similar competitor plans.