Skip to Content

Lista definitiva delle migliori cose da fare e vedere a Creta, Grecia

Creta, l’isola più grande della Grecia, è quasi come un paese in sé. Creta ha una cultura unica. Questa è la terra dei Minoici – gli appassionati di storia e archeologia troveranno rovine e storie molto più antiche del Partenone. Trova qui le migliori cose da fare a Creta, Grecia.

Scritto da Amber Charmei da Provocolate

A Creta, le leggende sono più antiche; le arance sono più dolci, la musica è più veloce. Il raki di terra sostituisce l’ouzo e la lyra sostituisce il bouzouki. La cucina – ricca di staka e formaggi locali e selvaggia con il pesce più fresco e le verdure raccolte – è una rivelazione. Anche i viaggiatori che conoscono molte altre parti della Grecia troveranno a Creta un’esperienza completamente nuova.

Inoltre, oltre ad avere alcune delle spiagge più famose della Grecia, Creta ha una topografia varia di montagne, gole, cascate e grotte.

C’è molto da scoprire a Creta per chi cerca un’avventura. E anche gli amanti della spiaggia avranno molte scelte, dai lidi sabbiosi dei resort di lusso sulla costa nord ai paradisi nascosti più aspri e remoti raggiungibili solo in barca o con un’escursione attraverso una gola.

Ecco alcune delle migliori cose da fare a Creta, per ogni gusto e interesse.

1. Fai una profonda immersione nella mitologia greca al Palazzo di Cnosso

Più di un millennio prima dell’Età dell’Oro di Atene e del Partenone, una cultura avanzata prosperò a Creta. Questi erano i Minoici e la loro storia e le loro tradizioni sono profondamente radicate nella mitologia greca.

Tutti hanno sentito parlare del Minotauro, naturalmente – il grande mostro con la testa di toro, imprigionato nel labirinto del palazzo.

Cosa ha a che fare il Minotauro con l’Egeo nel suo complesso?

Tutto – quando Teseo, figlio del re Egeo, tornò dopo aver ucciso il Minotauro, dimenticò di cambiare le vele della nave da nere a bianche. Pensando che Teseo fosse morto, il re si gettò in mare per la disperazione, dando al mare il suo nome.

E quel labirinto – l’ha progettato Dedalo. Questo è lo stesso Dedalo che più tardi costruì le ali per se stesso e per suo figlio Icaro – protagonista di uno dei più toccanti miti dell’antica Grecia. In breve, molte cose vanno al loro posto a Cnosso, il grande palazzo minoico che risale a quasi il 2000 a.C.

L’entusiastico restauro di Sir Arthur Evans dell’inizio del 20° secolo ostacolerà un’esperienza autentica? Niente affatto – pensalo come una scenografia drammatica per i miti che ancora ci perseguitano.

Poi, visita il sito Museo Archeologico di Heraklion per vedere i grandi risultati degli scavi – sarai sorpreso di quanto riconoscerai.

2. Vedi le famose spiagge e gole della regione di Chania

Image 8
©Amber Charmei da Provocolate

La Creta occidentale è famosa per una ragione – racchiude un sacco di esperienze, qualunque siano i tuoi interessi e gusti. Le spiagge di Chania – come la favolosa Balos (sopra) sono alcune delle più famose di tutta la Grecia.

Inoltre, ci sono famose gole per alcune escursioni epiche, bellissimi villaggi e la stessa incantevole città di Chania – ampiamente considerata la più bella di Creta. Ecco alcuni dei punti salienti.

La Gola di Samaria

Una delle escursioni epiche d’Europa, ma adatta anche ai dilettanti che sono semplicemente in buona forma, la Gola di Samaria è un’esperienza di vita fondamentale. I 17 chilometri circa sono in discesa – e ripidamente all’inizio – i bastoni da passeggio ti aiuterebbero davvero a togliere un po’ di peso dalle ginocchia.

La gola scende di 1200 metri, da Xyloskala, ad Agia Roumeli, attraverso un terreno magnifico. Alla fine, camminerai lungo un fresco ruscello tra strette pareti. Ad Agia Roumeli, puoi rinfrescarti con un tuffo nel Mar Libico prima di imbarcarti su una barca – è l’unico modo per andare e tornare da questa spiaggia di bellezza aspra e remota.

Loutro

Image 7
©Amber Charmei da Provocolate

Sulla strada da Agia Roumeli a Sfakia, dove puoi prendere un autobus per tornare a Chania, vedrai Loutro. Alcune barche si fermano qui, in questa piccola baia idilliaca che non ha né macchine né strade.

Intorno alla baia ci sono piccole taverne di pesce e camere in cui alloggiare e piccoli caffè per una fresca spremuta d’arancia al mattino. C’è una spiaggia ad un’estremità. Se vuoi allontanarti da tutto, è qui che devi andare.

Elafonissi

Image 6
©Amber Charmei da Provocolate

Un’area naturale protetta, quest’isola, la laguna e la spiaggia sono un paradiso. Rari fiori selvatici puliscono le candide dine di sabbia setosa; l’intera laguna è rosa, grazie ad un raro corallo nella sabbia.

La laguna è riparata e calma, il mare aperto è ottimo per il windsurf. La laguna è così poco profonda che puoi guadare fino all’isola e scegliere un posto appartato tra le dune.

Gola di Therisos e Villaggio di Therisos

Direttamente fuori da Chania ton è una delle unità più belle di Creta. La gola di Therisos, con le sue alte pareti e la strada stretta, confina con un torrente. Dopo circa 20 minuti, arrivi al villaggio di Therrisos.

Questa è la città della madre di Eleftherios Venizelos, il grande statista, e ha giocato un ruolo enorme nella storia della Creta moderna. Troverai un Museo della Resistenza Nazionale e un Museo Storico e del Folklore. Ma non è questo il motivo per cui la maggior parte delle persone viene a Therisos.

È qui che i cretesi vengono per un bel giro in macchina seguito da un ottimo pasto – le taverne di Therisos sono famose per l’eccellenza delle loro carni. Se non hai ancora provato la capra, questo è il posto giusto per farlo (immagina l’agnello, ma con un gusto più pulito ed erbaceo).

Città di Chania

Image 5
©Amber Charmei da Provocolate

Il porto di Chania con il suo faro egiziano e i cantieri veneziani è uno dei luoghi più fotografati della Grecia. Vieni a vedere di cosa si tratta – non rimarrai deluso. Dietro il porto c’è un groviglio di stretti passaggi disseminati di bouganville e gelsomini.

I commercianti locali vendono oggetti artigianali di qualità in piccoli negozi e ci sono taverne in cortili aperti al cielo notturno. Di giorno, visita il mercato centrale per un po’ di colore locale e raccogli deliziosi formaggi locali e piccole olive verdi dal sapore di limone.

Poi vai a prendere un caffè nella piazza ombreggiata di Splanzia, o cammina fino alla storica Halepa con le sue belle case. Di notte, unisciti alla gente del posto nel Kypo, il parco centrale, dove c’è un cinema all’aperto (i film sono in lingua originale con sottotitoli in greco), poi vai a prendere un gelato o un cocktail al caffè nel giardino, in un piccolo palazzo belle-epoque.

3. Rethymnon

Image 4
©Amber Charmei da Provocolate

A est di Chania si trova la città di Rethymnon e la prefettura di Rethymnon. Rethymnon stessa è assolutamente affascinante – una sorta di versione più piccola e di basso profilo di Chania con molte cose da godere nel suo proprio diritto, come il famoso negozio artigianale di phyllo nella città vecchia e la bella fontana veneziana Rimondi.

Rethymnon è anche al centro di molte destinazioni meravigliose. Ecco alcuni punti salienti.

Goditi l’opulenza del Rinascimento cretese al Monastero di Arkadi

Cose Da Fare A Creta
©Amber Charmei da Provocolate

Creta ospita molti monasteri spettacolari e Arkadi è uno dei più belli. Mentre gran parte della Grecia era sotto il dominio ottomano dal XV secolo, Creta era controllata dai veneziani (dal 1205 al 1669).

Sotto il dominio cristiano, la cultura e le arti fiorirono. Il Monastero di Arkadi, vicino a Rethymnon, ha una splendida cappella del XVI secolo – un’espressione ideale della grandezza rinascimentale e del primo barocco del “Rinascimento cretese”.

Ricorda che questa è la terra e l’epoca di El Greco – il famoso pittore che ha lasciato il segno in Spagna. Se hai voglia di un bel giro in campagna, puoi visitare il piccolo Museo di El Greco a Fodele il suo luogo di nascita – l’affascinante villaggio tradizionale si trova a solo un’ora da qui.

Anogia – la vera esperienza cretese

Se devi scegliere un solo villaggio cretese per avere un vero assaggio dell’autentica Creta, allora questo è quello giusto. Sulle pendici del monte Psiloritis e non troppo lontano dalla grotta che si dice abbia ospitato il piccolo Zeus, si trova Anogia.

Questo orgoglioso villaggio è stato raso al suolo tre volte – due volte dagli ottomani e una volta dai tedeschi nella seconda guerra mondiale. È qui che vieni a rendere omaggio e a vedere di che pasta è fatto il carattere cretese.

Ma non è solo storia – Anogia è famosa per essere la città natale di alcuni dei più famosi musicisti di Creta. Per un po’ di musica appassionata di Lyra che stimola l’anima, rimani fino a sera e potresti sentirne un po’. Oppure vieni durante una festa di paese – come la gente del posto e controlla i manifesti per scoprire le date delle feste di paese – ce ne sono molte, specialmente in estate.

Spili

Creta è piuttosto stretta da nord a sud, quindi potresti voler controllare la costa sud. Sulla strada per Preveli, prova a fare una sosta al lussureggiante villaggio di montagna di Spili. Il villaggio è famoso per la sua magnifica fontana, dove l’acqua dolce e fredda della montagna sgorga con forza dalla bocca di circa 20 leoni, scolpiti in epoca veneziana.

Preveli

Image 2
©Amber Charmei da Provocolate

Un bellissimo monastero arroccato sopra il mare libico è la tua prima tappa. Visita la cappella e ricorda i fieri monaci che parteciparono coraggiosamente alle rivolte contro gli ottomani e alla resistenza cretese.

Poi, trova le scale che scendono verso la spiaggia molto, molto più in basso. Un fiume fiancheggiato da palme sfocia nel mare per un’esperienza simile ad un’oasi.

4. Esplora i segreti di Lasithi

La grande maggioranza dei visitatori di Creta ha più familiarità con la Creta occidentale. Questo lascia la regione orientale di Creta, Lasithi, con la città di Agios Nikolaos, molto meno esplorata.

Ad eccezione dei resort di lusso lungo la costa nord intorno a Mirabello Bay e Elounda, Lasithi è relativamente selvaggia e libera dal turismo di massa.

Questa è una regione fantastica da scoprire. Gli escursionisti ameranno il Sitia Geopark globale dell’UNESCO – quasi 400 chilometri quadrati di ecosistemi protetti di flora e fauna rare. Prati, gole e grotte premiano gli esploratori e gli amanti della natura.

Il Palazzo di Zakros e la Gola dei Morti

Gli appassionati di storia e gli escursionisti si godranno la Gola dei Morti – nonostante il nome, questa bellissima gola – che fa parte della E4 – è un luogo magico pieno di energia positiva.

La gola che incontra il mare è il palazzo minoico di Zakros, e google prende il suo nome perché i minoici deponevano i loro morti nelle grotte in alto nelle pareti della gola. La Terra Minoika è un posto meraviglioso dove stare e il cielo notturno qui – lontano da qualsiasi inquinamento luminoso – è una meraviglia da vedere.

Visita l’isola di Spinalonga

Image 1
©Amber Charmei da Provocolate

Questa piccola isola era una volta una delle più grandi fortezze del Mediterraneo. Nei tempi antichi, questo era il posto di Olous. Ma nel VII secolo d.C. l’area fu abbandonata.

I mari erano così pieni di pirati che nessuno poteva vivere in sicurezza in questo bellissimo posto. Poi, otto secoli dopo, arrivarono i veneziani. Chiamarono la baia Mirabello – il nome che ha ancora oggi (“bella vista”). Hanno allestito delle saline nella laguna.

Poi fortificarono l’isola per proteggerli. Gli ottomani catturarono SPinalonga all’inizio del XVIII secolo. Più tardi, dopo la liberazione della Grecia. Spinalonga entrò in un’altra fase importante della sua storia come famoso lebbrosario dal 1903 al 1957.

Un museo di questo affascinante periodo si trova tra le belle rovine dell’isola. Il libro “The Island” del 2005 di Victoria Hislop racconta la storia.

La foresta di palme di Vai

C’è una natura più incantevole a Lasithi. Sulla punta nord-est di Creta, Vai ha la più grande foresta di palme d’Europa, dove migliaia di palme da dattero – una specie endemica – prosperano ai margini di una spiaggia di sabbia.

Monastero di Toplou

Mentre sei a Vai, sei a soli dieci minuti dal Monastero di Toplou. Con le sue mura alte 10 metri, il monastero ospita molte meravigliose icone, paramenti, vangeli e oggetti religiosi. Ma oltre ad essere una bella destinazione per il turismo religioso e culturale, questa è anche una cantina attiva.

Il Monastero di Toplou produce eccellenti vini biologici da varietà di uva cretese indigene e lo spirito distillato tsikoudia (“raki”). Puoi assaggiare le tue bevande con i migliori prodotti locali.

Isola di Chrissi

Isola Di Chrissi
©Amber Charmei da Provocolate

A 15 chilometri dalle coste di Ierapetra – la città principale del sud di Lasithi – nel Mar Libico si trova un piccolo paradiso. Chrissi è un’isola disabitata di sabbie bianche come la seta, circondata da un mare di una tonalità di turchese quasi impossibile.

Rari alberi di cedro libanese coprono l’isola. Le barche vanno regolarmente. È magnifico. Non troverai nulla da mangiare – solo una cantina per i rinfreschi. In seguito, tornato a Ierapetra, mangia al locale preferito “Napoleon” per una cucina casalinga di alta qualità.